<<back

 


LAVAGNE BANDIERA

Arena la bocca

e denti col pollice abbassato

per affondo di coltelli

tra schiumosi versi

in recita a bugie

antagoniste a bestemmie

imprecanti a veritÓ tritate

sotto icone lavagna

-poeti con figura in banca

e anima-esca provata

per selvaggi occhi e orecchie

in alleno a pelle di tamburo

quando parole al rimbalzo

andranno a caccia di consensi

ma l'intento Ŕ scalzare

il primo maggio da regalare

sagra d'ozio e al patibolo

il lavoro

-cibo,canti e balli

scrosci d'applausi

e rutti in pausa a ringraziare

tra l'isso di bandiera bianca

e un cesto di colori a dipingervi

al passare il primo scettro,

poi a pecora a seguire

e mano a giro di pancia

metafora al satollo rubato

-poeti,furon canto di giustizia

venduti a voce di raggiri

mentre,vomito e inchiostro

ai muri sono i versi sciolti restituiti

dal popolo desto con occhiali al culo

-----------------------------------------------------

Michael Santhers-da:Pietre e Utopie

 

 

back to top
 

 

Michael Santhers-da:Pietre e Utopie
MICHAEL SANTHERS POETA