<<back

 

LIMBO PROTOTIPO

 

Non riuscì a digerire
una vecchia pecora malata
disotterrata e cucinata
insieme ai suoi amici accattoni
e sognò talmente forte
che alcuni capelli caddero
a mo di trave su ispida barba
e disegnarono croci
una per ogni desiderio
seppellito nel cuore
mentre il vino evaporava
e ridava vene al sangue
-La memoria bruciò gli anni passati
e lei apparve nel suo splendore
e lo invitò a seguirla,
lui disse io sono già morto
e tu sei venuta per ricordarmelo
oh! morte
-Sorrise lei come all'ultima promessa
mascherata addio
sotto al ciliegio reincarnato in bara
-Fu l'ultima cena infetta
il miracolo di rivedere
l'amore che lo uccise la prima volta
e ora per sempre
------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com


 

 

back to top
 

MICHAEL SANTHERS POETA