<<back

 

 

IL SALICE 

Può mai lo scienziato
sprecare il suo tempo
a trovar farmaco alle foglie del salice
a primavera ingiallite anzitempo
quando ai piedi di questo
nel torrente scorrono torbidi velenosi liquami
che l'umano in stoltura arrogante riversa?
-Può mai il saggio prestare attenzioni
comprensione ai vostri singoli mali d'amore
quando voi in sintonia o ignari che la società
avalla, promuove mercenarie copulazioni
in porcillaie spacciate miglior sentimenti
e impera che al più girar svelto dono di culo
abbonda potere, denaro, carriera e prestigio?
-Fate che l'acqua scorra limpida
ai piedi del salice
solo allora potrete specchiarvici
e nello sguardo leggere
esigenze dell'anima
e verde speranza il fogliame
-----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
 

 

back to top
 

MICHAEL SANTHERS POETA