<<back

 

 

 

 

Trash

 

Lontano il ricordo

di quando sugli autobus

i giovani si alzavano

per far sedere gli anziani

e le donne incinte

oggi

tra il potere delle parti intime

e le voglie di apparire degli ipocriti

si promuovono le galanterie fasulle

dei belli costruiti

sulle sevizie psicologiche dei brutti

degli indifesi

ma interessa il faro guida

dei manipolatori

indicatori di tendenze

trash.....

a cui si adeguano per il lifting del potere

i colletti bianchi

ambasciatore di improbabili mediazioni

un conduttore TV

tra una gara di beneficenza

delimitata dal suo compenso miliardario

e il pianto di dolore di una cavia

che vince le finte riluttanze degli addetti

per entrare nelle case

e rendere schifosa una gustosa cena

io

non mi muovo pił

non vado pił in giro

a raccogliere le storie misere e millenarie

di quelli che lottano per perdere

con dignitą

per una morte decente

mi basta il grottesco dello schermo

e il cinismo dei boia consapevoli

che lucrano sulle decapitazioni

.......smetto di scrivere

non voglio essere pił cronista

di morti che camminano

dei marcati per il consumo

dell'audience

---------------------------------------------------

Michael Santhers-dal volume:silenzi che hanno parlato al vento

note:linguaggio sperimentale veloce

back to top
 

MICHAEL SANTHERS POETA