<<back

 

AMORE DI LEGNO

Seppur per il Santo
nel cuore non avevo
da donare preghiera
per pessimismi
di altri consulti
attesi la processione
nel lento andare
di formiche
con passi morbidi
come su galleggiante foglia
salva da alluvione
-Osservai la folla
in compostezze
di controparte
alle malfatte
-Nel biasciato sussurrio
di preghiere
come d'incanto all'improvviso
lei mi pass˛ davanti
con sgomento vidi
che era lei di legno...la statua
e umano mi parve il Santo
che di sicuro ruot˛ a me
un'imploro al cielo
-Capii che ero un deposito
di anticaglie
e quell' amore un'icona rubata
di dorato legno
da me in custodia
lontana da ogni celeste
consenso
-Da ateo feci uno zig zag
con la mano e simulai una croce
per la gente ormai petali
di nero fiore
mosso dal vento
sulla lapide dell'amore
scritta con l'ennesimo silenzio
--------------------------------
Michael Santhers-da Voci Scomode
back to top
 

MICHAEL SANTHERS POETA