<<back

 

 

INGEGNO

Si sottopongono
in palestre a duri lavori
con
infiniti esercizi di gesti
diversi accompagnati
da macchine che invece
di alleviare raddoppiano
gli sforzi

Pensai di porre rimedio
a simile
spreco di forze
con una mia invenzione
e fare delle fatiche
oltre allo
scopo prefisso
di grazia di corpo
anche altra pregevole
utilitÓ,
portare qualche
denaro alla tasca
e nella genialitÓ che mai
mi manca
progettai
l'oggetto delle suddette
questioni
e vengo breve a darvi
sintetica fattura di esso
..a un massiccio bastone
lungo quanto un
salto
di fuga,all'estremitÓ
ben fissai come due corna
di cervo al
rovescio
e di puro metallo
da picchiare violento alla terra
da
rivoltare di zolla in zolla
fino a colorare di nero
un grosso campo
pronto alla semina

Come sempre
ogni sorte mi Ŕ avversa
all'inizio
l'ingegno
diede luogo a entusiasmi
ma alla fine uno sciocco
invidioso
rovin˛ il mio massimo
impegno creativo
os˛ chiamare la creatura
partorita dal mio brillante cervello
con un nome volgare che tanta
paura ha fatto sempre all'umanitÓ
anche per il ricordo di inutili
sforzi
del passato legati  a tragica fame
.........ZAPPA...........
-
Continua umanitÓ
a denigrare i tuoi figli prodigio
..io rider˛ nel
vedervi
lavorare pagando compensi
e parsimoniosi
rifiutare di offrire
l'ultimo caffŔ ad un fratello
del mondo....che muore
-------------------------------
Michael Santhers-da:Voci scomode

 

back to top
 

MICHAEL SANTHERS POETA