<<back

 

SUPERSTIZIONI

Gatti neri
comandano mani
al basso ventre
per
seccare smancerie
di ruffiani che oliano destini
per le gole dei falchi

Sornioni i felini
tagliano la strada
incuranti dello stridio dei freni
di macchine che si cedono
il passo in galanterie per presagi
di
sciagure

Una nuvola nera
copre l'aureola di spine
sui pensieri
incendiati
e l'indice e il mignolo baciano
un ferro di cavallo
alternativo
all'abbraccio dubbio e invisibile
di Dio
e il giorno chiude
nella cassaforte
il fiato impiccato alle paure
----------------------------------
Da:Voci scomode

 

back to top
 

MICHAEL SANTHERS POETA